Site logo

SEMINARIO SULLA BIOLOGIA E LA CONSERVAZIONE DEI MAMMIFERI MARINI

In collaborazione con l’ Universita' di Pavia, Italia.

30th & 31st Ottobre 2014

Interverranno esponenti di importanti istituti di ricerca nel panorama italiano, quali University of Pavia, Politecnico di Milano, Istituto Tethys, Istituto Ispra, & Filicudi Wildlife Conservation.

“Mammiferi Marini e Ricerca: un'overview metodologica ed applicativa".

La prima edizione del seminario “Mammiferi Marini e Ricerca: un'overview metodologica ed applicativa" nasce dalla volontà di portare alla luce il mondo della ricerca italiana nel campo dei mammiferi marini.
Durante queste due giornate verranno affrontate tematiche quali l'ecologia, il comportamento, l'acustica, le metodiche di indagine, la conservazione ed il benessere animale negli acquari.

PROGRAMMA: qui' è possibile scaricare il programma provvisorio
FLYER: qui' è possibile scaricare il flyer

RELATORI:
Stacks Image 259
Dr. Gianni Pavan è Presidente del Centro Interdisciplinare di Bioacustica e Ricerche Ambientali Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente dell’Università di Pavia. Docente di Bioacustica per la Laurea Magistrale in Scienze della Natura. Laureato in Scienze Naturali all'Università di Pavia nel 1983, si occupa principalmente di bioacustica terrestre e marina applicata alla conservazione della natura con particolare riguardo per l’ambiente marino e i mammiferi marini. Le attività di ricerca, iniziate con lo studio del canto degli uccelli e dei suoni emessi da pesci e insetti, si sono sviluppate soprattutto sulla bioacustica subacquea e l’oceanografia acustica per lo studio e la tutela dei mammiferi marini. Ha collaborato a numerosi progetti internazionali e partecipato a decine di crociere di ricerca. Le tematiche di studio attuali riguardano lo studio e la tutela dei paesaggi sonori nonché lo sviluppo di tecniche di studio delle emissioni acustiche animali. Dal 2006 dirige la Banca Dati Nazionale sugli Spiaggiamenti di Mammiferi Marini http://www.unipv.it/cibra & http://mammiferimarini.unipv.it
Stacks Image 256
Dr. Giuseppe Notarbartolo di Sciara e' un ecologo marino, specializzato nella conservazione dell'ambiente e della biodiversita' del Mar Mediterraneo. Nel 1985 ha ottenuto il dottorato allo Scripps Institution of Oceanography (Universitá della California) con una tesi sull'ecologia e la tassonomia delle mante, delle quali identificó e descrisse una nuova specie. Nel 1986 ha fondato l'Istituto di ricerca Tethys, che ha diretto fino al 1997 per poi ricoprirne nuovamente la carica dal 2010. Nel 1991 propose la creazione del Santuario Pelagos per i mammiferi marini del Mediterraneo, divenuto realtá nel 1999 grazie all'accordo tra Italia, Francia e Principato di Monaco. Dal 2002 al 2010 é stato presidente della commissione scientifica di ACCOBAMS. Attualmente é il coordinatore regionale responsabile del Mar Mediterraneo e del Mar Nero per conto della IUCN WCPA-Marine; co-presidente della SSC/WCPA per la conservazione dei mammiferi marini in aree protette, vice presidente del gruppo specializzato in cetacei della IUCN e consulente in conservazione marina. Insegna scienze e politiche di conservazione della biodiversitá marina presso l'Universitá di Milano (per ulteriori info visitare il sito www.disciara.net
Stacks Image 233
Dr. Claudio Fossati - Laureato in Scienze Naturali presso l'Università di Pavia nel 1997 con tesi in acustica su un gambero Alfeide mediterraneo, ha continuato a occuparsi di biocaustica, in particolare marina, da allora. Dottorato in Biologia del Comportamento a Parma con tesi sul comportamento acustico delle Stenelle. Consulente presso la Columbia University di NY, ha curato lo sviluppo, la costruzione degli strumenti e l'applicazione delle Mitigation Policies del NMFS su navi da ricerca sismica. Attualmente borsista presso il CIBRA (Centro di Bioacustica e Ricerche Ambientali, Univ. di Pavia), si sta occupando di Passive Acoustic Tracking in particolare degli Zifi.
Stacks Image 425
Dr. Michele Povinelli, laureato in Medicina Veterinaria presso l’Università di Padova nel 2011. Libero professionista e collaboratore esterno presso l’Università di Padova come Professore a Contratto nel 2012 e poi come ausilio alla gestione delle attività della sala Necroscopie nel 2013 e 2014.
Nel 2011 contratto di collaborazione esterna presso il Dipartimento di Sanità Pubblica, Patologia Comparata e Igiene Veterinaria dell’Univeristà di Padova per attività di supporto al CERT (Cetacean strandings Emergency Responsive team), collaborazione che è tutt’ora in atto.
Stacks Image 236
Dr. Caterina Lanfredi, nata a Mantova il 6 Ottobre 1979. Laureatasi in Biologia Marina nel 2007 presso l'Università degli Studi di Padova con una tesi dal titolo "Impatto delle emissioni antropogeniche di suoni in ambiente marino: modelli predittivi di rischio". Collabora dal 2001 con Tethys Research Institute occupandosi in modo particolare della raccolta dati ed analisi della distribuzione e dell'uso dell'habitat delle diverse specie di cetacei nella zona del Santuario “Pelagos”. Nel 2006 collabora con il centro di ricerca sottomarino NATO Undersea Research Centre di La Spezia nell'ambito del Progetto Marine Mammals Risk Mitigation Project. Nell'ambito del suo internato al NURC nel 2007 si è specificatamente occupata dello sviluppo di modelli per l'analisi del rischio ambientale dell'impiego di sonar militari in ambiente marino. Nel 2008 ha collaborato sempre su questa tematica con il Wood Hole Oceanographic Institution (MA,USA). Dal 2011 ad oggi sta svolgendo il Dottorato di Ricerca in Ingegneria Ambientale al Politecnico di Milano (dipartimento DICA) finanziato dal U. S. Office of Naval Research , ONR, sul tema dell' analisi di rischio e la valutazione degli impatti delle emissioni acustiche sottomarine di origine antropica. Durante il suo dottorato ha potutto collaborare con l’ Alfred Wegener Institute for Polar and Marine Research (Germania) e lo SCRIPPS Institution of Oceanography (CA,USA).
Stacks Image 248
Dr. Monica Blasi é laureata in Fisica, ha conseguito il titolo di dottorato di ricerca in Biofisica e un Master Universitario di II livello in “Conservazione della Biodiversità animale: aree protette e reti ecologiche” con una tesi sull’interazione del tursiope (Tursiops truncatus) con le attività di pesca nell’Arcipelago Eoliano (2005; Università “La Sapienza” di Roma). La sua esperienza professionale include competenze operative, applicative e gestionali negli ambiti di interesse della Biologia della conservazione e dell'ecologia degli ambienti marini, con particolare riguardo allo studio dei cetacei e delle tartarughe marine (uso dello spazio, movimenti, dinamica di popolazione, ecologia comportamentale, alimentazione, valutazione stato di salute). Esperta di analisi spaziale (areali di distribuzione, reti e corridoi ecologici, modelli di uso e selezione dell’habitat, modelli di idoneità ambientale) ha anche una conoscenza approfondita delle diverse tecniche di biologia molecolare, di statistica avanzata e di bioinformatica acquisite con corsi di formazione specifici. Dal 2000 al 2008 ha lavorato come ricercatore a contratto in progetti di biologia molecolare e sulla qualità delle acque presso il Dipartimento di Ambiente dell’Istituto Superiore di Sanità di Roma e ad attività di cooperazione internazionale nell’ambito del Protocollo Acqua e Salute in collaborazione con L’OMS. Nel 2009 e 2010 ha lavorato come consulente presso la Divisione II - Protezione Flora e Fauna del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del mare per attività legate alla conservazione della fauna marina e terrestre e al Piano D’Azione per la conservazione delle tartarughe marine in Italia. Nel 2009 e 2010 è stata docente a contratto presso l'Università "La Tuscia" di Viterbo con un corso sui "Metodi di ricerca e monitoraggio dei vertebrati marini". Coordina e dirige dal 2004 tutti i progetti di conservazione sui cetacei e le tartarughe marine nell’Arcipelago delle isole Eolie nell’ambito dei quali supervisiona tesi di laurea e promuove attività di formazione, eco-volontariato e di educazione ambientale.
Stacks Image 834
Guido Gnone è coordinatore Scientifico dell’Acquario di Genova. La sua attività di ricerca si è focalizzata inizialmente sul comportamento dei Cetacei tramite indagini in ambiente controllato. Ha svolto ricerche sulla comunicazione acustica, sull’ontogenesi del comportamento, sullo stadio di sonno e su alcuni aspetti di morfologia. I risultati di tali lavori sono stati pubblicati su riviste scientifiche internazionali tra cui Nature.
Dal 2001 è coordinatore di un progetto a lungo termine per lo studio dei Cetacei che frequentano le coste del Santuario Pelagos: il progetto Delfini Metropolitani. Dopo una fase pilota, condotta nel tratto di mare antistante la città di Genova, lo studio si allarga a tutta la costa ligure di levante e successivamente, grazie a una rete internazionale di ricerca, a tutto il Santuario Pelagos. Questa attività di collaborazione ha permesso di produrre risultati a una scala altrimenti irraggiungibile da una singola istituzione. Tali risultati sono contenuti in un ampio lavoro scientifico pubblicato sulla rivista Aquatic Conservation: Marine and Fresh Water Ecosystems. Sulla base di questo fruttuoso lavoro di collaborazione, viene ideato e sviluppato il progetto INTERCET, una piattaforma GIS su Web per l’aggregazione e l’analisi integrata di dati geo-riferiti relativi alla presenza di Cetacei e tartarughe marine nel Santuario Pelagos. INTERCET viene sviluppato per la Regione Liguria all’interno del progetto transfrontaliero denominato GIONHA (Governance and Integrated Observation of marine Natural Habitat). Guido Gnone è inoltre fondatore e coordinatore del Gruppo Cetacei SIBM, un gruppo di lavoro sorto in seno alla Società Italiana di Biologia Marina, e coordinatore del Piano di Azione per la Conservazione del Tursiope a livello Mediterraneo voluto da ACCOBAMS (Agreement for the Conservation of Cetacenas of the Black Sea, Mediterranean Sea and Contiguous Atlantic Area).

Stacks Image 242
Michelle Gelippi è biologa marina. Grazie al suo progetto di master, conseguito nel 2010 presso l’Università degli Studi di Padova, si è avvicinata ed appassionata al settore degli isotopi stabili come metodica di indagine non invasiva nello studio dell’ecologia dei mammiferi marini. In seguito ha ampliato il suo background collaborando come assistente ricercatrice nello studio di differenti specie (megattera, balenottera azzurra, balenottera comune, balenottera minore, delfino dal rostro bianco, delfino comune, globicefalo, focena) in differenti parti d’Europa. Attualmente lavora come freelance in Germania, mentre ricerca finanziamenti per lo sviluppo del suo progetto di dottorato.
Stacks Image 911
Eva Carpinelli laureata in Scienze naturali presso l'Università di Pavia con una tesi sullo studio dei movimenti dei capodogli in mar Mediterraneo tramite la tecnica della foto-identificazione. Dal 2007 collabora con l'Istituto di ricerca Tethys Onlus come ricercatrice, dal 2009 ha iniziato lo studio dei movimenti dei grandi cetacei che la ha portata a lavorare nello Stretto di Gibilterra, area interessante dal punto di vista ecologico perchè unica connessione tra Mediterraneo e Atlantico. Nello Stretto di Gibilterra collabora con l'associazione spagnola per la conservazione dei cetacei CIRCE e dal 2012 è guida naturalistica e ricercatrice a bordo delle imbarcazioni del gruppo di avvistamento Turmares. Le sue attività di ricerca sono da sempre associate a attività di educazione ambientale e divulgazione. Ha lavorato per la LIPU Lega Italiana pe la Protezione degli Uccelli come guida ed educatrice ed inoltre ha lavorato con l'Associazione Didattica Museale di Milano per diversi anni. Si occupa di organizzare eventi di sensibilizzazione sulle problematiche legate alla conservazione del mare e dei suoi abitanti, sia in Italia che in Spagna. Ha partecipato a molti progetti di conservazione e di tutela degli animali e dei loro diritti in diversi paesi tra cui gli Stati Uniti dove ha preparato la sua tesi triennale con l’associazione People for the Ethical Treatment of Animals e in Australia collaborando con Animal Liberation Victoria. Adora la barca a vela e navigare in mare aperto, è appassionata di immersioni e da un anno e mezzo è mamma di una bellissima bimba che si chiama Nerea.
Stacks Image 251
Sabrina Brando è la fondatrice di AnimalConcepts. Per una breve bibliografia completa, cliccare qui'

REGISTRAZIONE:

Registrazione studenti (regolarmente iscritti ad un corso universitario): Euro 50
Registrazione: Euro 100

La tassa di iscrizione comprende la partecipazione a tutti gli interventi, coffee breaks, partecipazione ai workshops ed attestato di partecipazione.

Iscrizione e pagamento sono gestiti da PayPal. Nel caso abbiate bisogno di pagare tramite bonifico bancario si prega di contattare Sabrina Brando sbrando@animalconcepts.eu per ricevere istruzioni. Dopo il pagamento una email verrà inviata per confermare la registrazione.
Nel caso in cui non venga raggiunto il numero minimo di partecipanti, il seminario sarà annullato e il rimborso delle cote di iscrizione sarà effettuato tramite PayPal (o con bonifico bancario per coloro che hanno pagato tramite banca).

BANK: Triodos Bank NV, Postbus 55, Utrechtseweg 44, 3700 AB Zeist, The Netherlands
IBAN: NL30TRIO0781385520
SWIFT: TRIONL2U

Per REGISTRASI cliccare qui'

Importante: Non appena verra' raggiunto il quorum di partecipanti richiesto, vi verra' inviata una mail di conferma definitiva. Vi consigliamo vivamente di aspettare quest'ultima comunicazione prima di effettuare qualsiasi tipo di prenotazione. Nel caso, infatti, il quorum non venga raggiunto, il seminario verra' cancellato. Una volta superato questo step vi verranno inviate tutte le informazioni riguardanti l'evento, insieme ad i dettagli di pagamento.

LINGUA
Questo seminario verrà effettuato in italiano.

LUOGO:
Universita' di Pavia
Aula Ugo Foscolo
Central Building of the University of Pavia
Via Strada Nuova 65, Pavia
Italy

CANCELLAZIONE E RISARCIMENTO:
Ogni partecipante riceverà conferma della propria registrazione non appena verrà correttamente compilato ed inviato il modulo d'iscrizione. Solo a quel punto si è ufficialmente registrati. Cancellazioni datate almeno 3 mesi prima del primo giorno della conferenza o workshop verranno interamente rimborsate, fatta eccezione per la quota relativa alle tasse di gestione del processo bancario. Cancellazioni pervenute a meno di 2 mesi dalla data ufficiale di inizio fino ad 1 mese antecedente la medesima, verrano rimborsate al 50%. Cancellazioni pervenute meno di 1 mese prima la data ufficiale di inizio non verranno rimborsate. Tutti coloro che risulteranno regolarmente iscritti ma non prenderanno parte all'evento saranno comunque soggetti al pagamento dell'intera quota di partecipazione, salvo previ accordi effettuati direttamente con AnimalConcepts.

© 2014 AnimalConcepts